MASTERCLASS

LA COPERTA DELL’ACCOGLIENZA

20121245_10213778005630455_3343847708524110315_o

La coperta dell’accoglienza”, la Masterclass che si è svolta domenica 16 luglio all’Excelsior Palace Hotel di Taormina, grazie alla sinergia tra Taomoda, Fildis Siracusa e University Women of Europe, è stato un appuntamento interculturale di grande spessore, inserito nel calendario di Taomoda 2017. A Taormina un gruppo di donne immigrate, afferenti ai Centri di Accoglienza presso cui la FILDIS opera a puro titolo di volontariato, pronte a imparare le prime regole delle tecniche taglio e cuci dei couturier grazie all’attenta guida della nota stilista Filly Cusenza firma di Filly Biz. Alla masterclass hanno preso parte anche gli studenti dell’Accademia Belle Arti Catania ed alcuni esperti del Centro interculturale di Ramzi Harrabi. Ogni donna migrante, durante la masterclass, ha disegnato con ago e filo su un arazzo la storia della propria vita, gli arazzi sono stati poi uniti tutti insieme per formare LA COPERTA DELL’ACCOGLIENZA. Durante l’evento, il Presidente dell’Associazione Albergatori di Taormina, Italo Mennella, ha dichiarato che l’associazione si farà carico di comprare delle macchine da cucire da donare alle donne immigrate per indirizzarle verso una nuova prospettiva di integrazione professionale. Un gesto che conferma lo spirito di accoglienza dell’altro che caratterizza Taormina da secoli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per il progetto MIGRANTES Filly Biz ha inoltre realizzato un abito messo in mostra all’interno del fashion hub TAOMODA dell’NH Collection di Taormina sino al 21 luglio per poi essere presentato al Teatro Antico di Taormina, durante l’evento di chiusura Taomoda 2017, il Gala di sabato 22 luglio.

la stilista siciliana Filly Biz accanto alla creazione realizzata per il progetto Migrantes che sarà messa all'asta per Taomoda

Il vestito successivamente sarà in mostra in altre strutture turistiche taorminesi proprio a simbolizzare la cooperazione sancita a Taomoda 2017 tra l’Associazione Albergatori e le associazioni sostenitrici del progetto Migrantes, per la valorizzazione i talenti e le professionalità femminili, la differenza di genere, l’integrazione sociale e culturale delle donne immigrate, a cui tiene in particolar modo Agata Patrizia Saccone, attenta da sempre al sociale e al mondo femminile.